News

Le ultimissime notizie da Ascom Varese

Istat: "non sfondano gli acquisti domenicali, cresce l'on-line"

Rilevazioni Istat in occasione delle audizioni in commissione Attività produttive della Camera sulle proposte di legge sulla chiusura domenicale degli esercizi commerciali.

Nonostante le liberalizzazioni sugli orari e sui giorni di apertura dei negozi avviate dal 2011 con il governo Monti, gli acquisti domenicali non sfondano. Mentre crescono quelli on line, ovvero l'e-commerce: il 32% degli italiani tra i 16 e i 74 anni ha fatto acquisti nel corso del 2017, con una crescita di 17 punti percentuali. 
Il giorno preferito dagli italiani per fare shopping nei negozi tradizionali risulta essere il sabato, giorno prescelto soprattutto dalle donne.

E' quanto emerge da uno studio svolto ad hoc dall'Istat, in occasione delle audizioni in commissione Attività produttive della Camera sulle proposte di legge sulla chiusura domenicale degli esercizi commerciali.

Da novembre 2013 a ottobre 2014 "circa un quarto delle persone di 15 anni e più (pari al 24,2%) ha effettuato acquisti di beni e servizi nella giornata di domenica, quota più bassa rispetto agli altri giorni della settimana.

Il sabato è il giorno con la più alta incidenza di acquirenti (51,9%), percentuale che scende al 43% nei giorni feriali", ha spiegato in audizione Roberto Monducci, direttore del Dipartimento per la produzione statistica dell'Istat,  

Tuttavia nel decennio 20032014, la domenica risulta l'unico giorno in cui aumentano gli acquirenti.
La crescita però è  contenuta (poco meno di due punti percentuali) e concentrata quasi esclusivamente nel periodo 2003-2009.
La lettura territoriale degli acquisti domenicali mostra che i residenti del Centro Italia, con il 25,6%, si collocano sopra la media nazionale, mentre la quota scende al 23,1% per gli abitanti del Mezzogiorno.

Osservando, invece, le aree urbane emerge che sono in misura maggiore i residenti nel centro delle aree metropolitane (25,6%) a effettuare acquisti domenicali rispetto a coloro che vivono nei comuni fino a 2.000 abitanti (21,6%).

Ulteriori approfondimenti permettono di cogliere le specificità legate alla condizione lavorativa, alla posizione nel nucleo familiare, al genere.

Complessivamente il 27% delle persone occupate, con una leggera prevalenza degli uomini (28,4%), effettua acquisti la domenica rispetto a circa il 51% del sabato, giornata preferita, invece, dalle donne (58,9%).

Comportamenti simili, seppur con incidenze diverse, si osservano all'interno dei nuclei familiari.
La domenica sono in prevalenza gli uomini, sia nelle coppie con figli (33,2%) sia in quelle senza (31,4%), a effettuare acquisti, mentre le donne continuano a privilegiare il sabato (rispettivamente 66 e 61,7%).

Il tempo che i consumatori dedicano mediamente agli acquisti la domenica (1h7') è pressoché uguale a quello impiegato da chi sceglie il giorno feriale, e di circa 10  minuti inferiore al tempo impiegato durante il sabato (1h18')".


Letta 193 volta/e