News

Le ultimissime notizie da Ascom Varese

Antonio Besacchi eletto nel Consiglio Nazionale Snag

La nostra provincia rappresentata, oltre che dal Vice Presidente di Confcommercio Ascom Varese, anche da Giuseppe Tagliabue di Busto Arsizio, nominato Tesoriere

Nelle scorse settimane a Milano il 12° Congresso Nazionale dello Snag ha rinnovato le sue cariche ed ha seriamente affrontato i numerosi problemi che investono oramai da tempo la categoria degli edicolanti e dei rivenditori di giornali.

Allo storico Presidente Armando Abbiati, dopo diversi anni di impegno e di lavoro nel e per il Sindacato, è subentrato Innocenzi Andrea di Firenze, già vice-presidente uscente, al quale spetterà il delicato compito guidare il sodalizio in una fase estremamente complicata e difficile.

Nell’ambito del Consiglio Nazionale di Snag è stato eletto Antonio Besacchi, vice presidente di Confcommercio Ascom Varese e come tesoriere è stato riconfermato Giuseppe Tagliabue di Busto Arsizio.

Il lavoro e l’attività del gruppo dirigente si muoverà nel solco di quanto portato avanti con determinazione negli ultimi periodi.
In particolare interessante sottolineare che già dalla fine di marzo sono iniziati i lavori degli Stati Generali dell’Editoria alla presenza del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e del Sottosegretario alla partita Vito Crimi. Un ambito non formale nel quale dovranno confluire esigenze e problematiche del settore.

Sono previste cinque fasi di lavoro che vanno dall’ acquisizione delle proposte alla concertazione con le categorie, dal dibattito specifico sulle stesse proposte alla sintesi politica per finire con la fase che porterà, si spera nel giro di qualche mese, alla definizione di una vera e propria proposta di Legge.

Un lavoro che si spera possa concludersi prima dell’ottobre dell’anno in corso. Comunque sia in questo ambito Snag si muoverà in prima fila anche per individuare forme di reale sostegno e di innovazione che possano adeguatamente rispondere alla crisi in atto e per recuperare positivamente reddittività assicurando un futuro davvero percorribile per la categoria.

Non da ultimo continuerà intensamente il lavoro sulla direttiva Bolkestein. Rimangono infatti oggi da definire le tempistiche e le procedure che dovranno essere adottate per il rinnovo delle concessioni attualmente in essere.

La sopravvivenza della categoria non può ovviamente prescindere, oggi ancor più di ieri, da una presenza capillare e continua della nostra organizzazione sia a livello nazionale che sul territorio dove abbiamo profuso in questi anni il nostro impegno. La delicatezza della situazione attuale impone ancor di più che questa presenza sia ancora più ficcante ed utile. Staremo a fianco dei mostri imprenditori fornendo tutta l’assistenza e l’aiuto possibile”. Così chiosa Antonio Besacchi Presidente dello Snag di Varese.
   


Letta 203 volta/e