News

Le ultimissime notizie da Ascom Varese

Anche in zona arancione i ristoranti possono svolgere servizio mensa alle aziende

I ristoratori possono svolgere attività di mensa e catering anche in zona arancione (e rossa). Il servizio è rivolto solo alle aziende previa la stipula di una apposita convenzione, sono esclusi i liberi professionisti e i titolari di partita IVA

Il servizio di mensa e catering per le aziende, disponibile solo nella fascia oraria della pausa pranzo, può essere proposto dai ristoranti, da tutti i bar (con cucina e senza cucina) e da tutte le attività che hanno la licenza per la somministrazione di cibi e bevande e che hanno al loro interno gli spazi minimi previsti dalle leggi in vigore.

È necessario un contratto ad hoc sottoscritto tra esercente e datore di lavoro dell’azienda con in allegato i nominativi del personale beneficiario del servizio. 

Restano ovviamente validi gli obblighi previsti dalle misure in vigore: distanziamento all’interno dei locali, numero massimo di persone servite al tavolo (quattro), registrazione dei clienti, misurazione della temperatura all’ingresso, obbligo di utilizzo della mascherina quando non si è seduti.

I termini dell’esatta applicazione della misura prevista dal Dpcm del 14 gennaio 2021 (art. 2, comma 4, lett. C) vengono chiariti in una nota del ministero dell’Interno del 22 gennaio 2020.

In allegato, il cartello predisposto da Fipe da esporre in caso dell'attivazione del servizio mensa.

Gli uffici dei Servizi Associativi di Confcommercio Ascom Varese sono a disposizione degli associati per ulteriore consulenza in materia: tel. 0332.342011/217



Documenti Allegati:
- Cartello servizio mensa
Letta 534 volta/e