News

Le ultimissime notizie da Ascom Varese

Green Pass nei pubblici esercizi: istruzioni per l'uso

Alleghiamo i cartelli predisposti da Fipe, in italiano e in inglese (le versioni in inglese sono uno per i ristoranti e uno generico), da esporre all'ingresso del locale

Come avviene il controllo del green pass

Il controllo delle certificazioni verdi COVID-19 viene effettuato tramite la lettura del codice a barre bidimensionale (QR Code), utilizzando esclusivamente l'App Verifica C19 già scaricabile su tutte le piattaforme (Android e Ios). L'App preserva la privacy dell'utente, poiché consente unicamente di controllare l'autenticità, la validità e l'integrità della certificazione e di conoscere le generalità dell'intestatario, senza rendere visibili le informazioni che ne hanno determinato l'emissione.
Nel momento in cui viene eseguito il controllo, su richiesta dei verificatori incaricati, l'intestatario della certificazione verde dimostra la propria identità esibendo un proprio documento di identità valido. Ad ogni modo, l'attività di verifica non comporta, in alcun caso, la raccolta dei dati dell’intestatario in qualunque forma.

Come funziona l'app Verifica 19

La verifica dell'autenticità del green pass avviene tramite l'app Verifica C19, installata su un dispositivo mobile. L'app non necessita di una connessione ad internet poiché funziona anche offline e non memorizza informazioni personali sul dispositivo del soggetto verificatore. L'app Verifica C19, anche se conforme alla versione europea, mostra all'operatore meno dati per minimizzare le informazioni trattate.
Il soggetto esibisce il QR Code della propria certificazione (formato cartaceo o digitale) al verificatore che, tramite l'app legge il codice e ne ricava le relative informazioni per procedere al controllo. Una volta che l'app Verifica C19 mostra graficamente nome, cognome, data di nascita dell'intestatario e conseguente validità del green pass, il verificatore può procedere alla richiesta di un documento di identità valido per verificare la corrispondenza dei dati anagrafici.

A chi spetta il controllo del green pass

La verifica e, dunque, la validità del green pass spetta ai seguenti rappresentanti:

. i pubblici ufficiali nell'esercizio delle relative funzioni;
. il personale addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi, iscritto nell'elenco prefettizio del personale addetto ai servizi di controllo delle attività di spettacolo (art. 3, comma 8, della legge n.94/2009);
. i titolari delle strutture ricettive e dei pubblici esercizi per l'accesso ai quali è prescritto il possesso di certificazione verde COVID-19, nonché i loro delegati;
. il proprietario o il legittimo detentore di luoghi o locali presso i quali si svolgono eventi e attività per partecipare ai quali è prescritto il possesso di certificazione verde COVID-19, nonché i loro delegati;
. i vettori aerei, marittimi e terrestri, nonché i loro delegati;
. i gestori delle strutture che erogano prestazioni sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali per l'accesso alle quali, in qualità di visitatori, sia prescritto il possesso di certificazione verde COVID-19, nonché i loro delegati.
I soggetti delegati devono essere incaricati con atto formale recante le necessarie istruzioni sull’esercizio dell’attività di verifica.

In allegato tre versioni (scaricabili e stampabili) del cartello da esporre all'ingresso del locale



Documenti Allegati:
- Cartello in italiano
- Cartello accesso generico
- Cartello per ristoranti in inglese
Letta 1284 volta/e