News

Le ultimissime notizie da Ascom Varese

Negozi con o senza Green Pass: ecco l'elenco

Il primo febbraio entrerà in vigore il Decreto del Presidente del Consiglio che prevede la distinzione tra le attività dove sarà o meno obbligatorio esibire il Green Pass.

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (vedi allegato) che elenca le attività che dal primo febbraio prossimo non dovranno richiedere il green pass.

Dal 1 febbraio entra in vigore l’obbligo di green pass per accedere a tutte le attività commerciali, comprese banche, Poste, uffici pubblici.

Restano valide le misure già in essere (esempio, green pass rafforzato per bar e ristoranti, green pass base per parrucchieri ed estetisti).

Di seguito l’elenco delle attività di vendita al dettaglio ESONERATE dall’obbligo di green pass.

Generi alimentari e supermercati

. Commercio al dettaglio in esercizi specializzati e non specializzati di prodotti alimentari e bevande (ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati e altri esercizi di alimenti vari). In nessuno di questi luoghi il cibo potrà essere consumato.

. Commercio al dettaglio di prodotti surgelati.

Commercio su area pubblica

. Mercati all’aperto giornalieri e settimanali, mercatini.

 Animali
-Commercio al dettaglio di animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati.

Farmacie, prodotti sanitari, ottici

. Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari.
. Commercio al dettaglio di medicinali in esercizi specializzati (farmacie, parafarmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica).
. Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati.
. Commercio al dettaglio di materiale per ottica.

 Combustibili

. Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati.
. Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento.

Il Governo precisa in una faq che all’interno delle attività di vendita esentate dall’obbligo di green pass, è consentito l’acquisto di qualsiasi tipo di merce esposta.

Restano invariate le altre misure anti-contagio: mascherina, igienizzazione delle mani, distanziamento personale, limitazione degli accessi nei punti vendita.

Il personale (diverso dalla figura del titolare) addetto al controllo dei green pass, dovrà essere incaricato per iscritto.

L’incarico dovrà essere conservato nella documentazione inerente il protocollo di sicurezza adottato in azienda.

La app ministeriale “Verifica C19” è lo strumento del quale ci si deve dotare per il controllo della carta verde all’ingresso del negozio, utilizzando la modalità “verifica base”.

I nostri uffici sono a disposizione per ogni chiarimento tel. 0332342011

Vuoi restare aggiornato sulle ultime novità?
Collegati GRATUITAMENTE al servizio di informazione di Confcommercio Ascom Varese di Telegram.

Scarica sul tuo telefonino l'appllcazione e cerca il canale Confcommercio Ascom Varese o clicca qui:

https://t.me/ConfcommercioVarese



 
 



Documenti Allegati:
- DPCM 21 GENNAIO 2022
Letta 814 volta/e